Il progetto è stato  concepito dando massima importanza alla distribuzione degli spazi, agli arredi disegnati e prodotti ad hoc, all’uso di tinte e materiali diversi ma capaci di creare una narrazione unica.

B.Ro si suddivide in due parti principali: la zona banco bar, con il bancone monolitico in acciaio, cuore pulsante dell’intero locale, e la grande sala ristorante, parte della quale lascia vedere il lavoro della cucina.

Lo spazio è fluido, quasi completamente open space, ma le zone risultano ben connotate grazie a interventi mirati come l’uso di colori, cambi di pavimentazione e l’inserimento della pedana rialzata, in legno verniciato a righe diagonali rosso ciliegia.

Dotato di un lungo tavolo, un salottino più appartato, dedicato alle occasioni speciali e alle cene tra amici, “segnato” dal rosso ciliegia alle pareti.

Gli elementi architettonici principali come il grande pilastro centrale, i mattoncini a vista e i controsoffitti sono stati uniformati attraverso l’uso di colori in contrasto. Le pareti intonacate di colore grigio cemento e blu, dalla struttura ruvida, dialogano con i piani dei tavoli in legno verniciato connotati da grafiche decorative chiaro riferimento alle avanguardie di inizio ‘900.

Le lampade nero opaco che si moltiplicano attraverso l’utilizzo di superfici specchianti caratterizzano e rendono identificabile la sala del locale.